Associazione di Protezione Civile "Città di Suzzara" onlus

Viale Luigi Cadorna 2/A 46029 Suzzara MN Tel./Fax.0376-523039 Tel. H24 335-6192179 E-mail info@procivilesuzzara.it

Attrezzature: il modulo antincendio

Recentemente, in concomitanza con la presentazione del nuovo carrello per il pronto intervento, è avvenuta anche la presentazione del nuovo modulo per le attività antincendio svolte dalla associazione.

Questa attrezzatura rappresenta un importante traguardo e nello stesso tempo un punto di partenza per affrontare l’interventistica antincendio.

E’ intenzione della associazione curare anche questo aspetto delle attività operative vista la presenza in ambito urbano e golenale del Fiume Po di aree boschive soggette a tutela. Tra l’altro l’attuale convenzione sottoscritta con l’Amministrazione Comunale di Suzzara prevede  che tra i nostri compiti vi sia anche (appena ultimata la specifica formazione) l’attività di prevenzione degli incendi boschivi.

Attualmente l’associazione dispone di una squadra di volontari formati in ambito aziendale come addetti antincendio per le tipologie di rischio medio ed elevato, avendo frequentato i corsi come da attuale decreto legislativo 81/08 ex “626/94″, idonei quindi all’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro.

Prevediamo a breve di far partecipare  due nostre squadre di volontari al corso riconosciuto dall’Ente Regionale di formazione ÈUPOLIS,  per operatori antincendi boschivi di primo livello, condizione essenziale per lo svolgimento a pieno titolo delle attività A.I.B. in ambito locale, Provinciale e Regionale.

La lotta all’incendio rurale, che sia boschivo o che coinvolga sterpaglie, comporta la necessità di impiegare veicoli piccoli ed agili. Infatti, le strade di accesso alle aree in cui si localizza l’intervento sono molto spesso dei semplici viottoli sterrati di difficile transito; inoltre la localizzazione dell’incendio da combattere può essere lontana da qualsiasi strada, così da poter essere raggiunta esclusivamente da mezzi a trazione integrale più piccoli, come nel nostro caso ISUZU o FORD RANGER pick-up, dotati di un cassone per il quale è stato predisposto l’alloggiamento per il modulo antincendio. Tale soluzione consente di portare 4 volontari con una discreta quantità di liquido praticamente ovunque vi sia una pista carreggiabile. Tale quantità di acqua consente l’impiego del gruppo antincendio per focolai non ancora perfettamente sviluppati o per post-interventi su punti rimasti caldi oltre a svolgere l’importantissima attività della bonifica post-incendio.

Caratteristiche del modulo antincendio in dotazione

Il modulo prima della sua entrata in servizio è stato oggetto da parte del nostro gruppo di lavoro di vari interventi all’allestimento che ne hanno migliorato la funzionalità e praticità di impiego.

Il Modulo Antincendio  durante il periodo estivo è solitamente a bordo del pick-up ISUZU D-MAX e si compone di una serie complessa di apparecchiature, ossia di:
•Un serbatoio idrico
•Un motore primo
•Una pompa ad alta pressione
•Due naspi con lancia tipo mitra a doppio effetto
•Pannello di comando e di controllo

Raggruppato su una struttura tubolare di sostegno e trasporto, ha un peso a vuoto sui 200 Kg; a pieno carico circa  600 Kg. Il complesso è posto sul piano di carico posteriore del veicolo ed è facilmente amovibile per consentire l’utilizzo del mezzo anche con altri caricamenti.
Il gruppo comprende:
•Un serbatoio idrico di forma parallelepipeda costruito in vetroresina, e di passa mano superiore di accesso al serbatoio sufficientemente ampio a garantire una corretta ispezione interna di tutti i punti. La capacità massima del serbatoio è di 500 litri.
•Un motore a scoppio alimentato a BENZINA VERDE, raffreddato ad aria avente una potenza di 16 HP dotato di avviamento elettrico con chiave e di avviamento di emergenza a strappo. La capacità del serbatoio del carburante è di 5 litri.
•Una pompa ad alta pressione con una portata di 80 litri/minuto ad una pressione di uscita di 40 bar.
•Due naspi a riavvolgimento manuale dotati ciascuno di un tubo semirigido per alta pressione da 50 metri intestati con raccordo ad innesto rapido.
•Una pistola nebulizzatrice a getto pieno (30 litri/minuto e 15 m. di gittata) e a getto nebulizzato (20 litri/minuto e 5 m. di gittata) dotata di raccordo ad innesto rapido.
•Un regolatore di pressione manuale da 0 a 40 bar.
•Un pannello comandi con:
a) 2 leve comando della valvole mandate ai naspi
b) 1 leva comando eiettore per riempimento serbatoio
d) 1 manometro controllo pressione di lavoro
e) 1 blocchetto di avviamento motore con chiave
•Un corredo di aspirazione composto da una sezione di tubo spiralato  completo di filtro.
Il gruppo antincendio lavora esclusivamente in alta pressione, questo consente il consumo di poca acqua (più pressione = meno acqua), importante per prolungare il tempo utile di intervento visto il limitato contenuto del serbatoio.

Category: Home