Associazione di Protezione Civile "Città di Suzzara" onlus

Viale Luigi Cadorna 2/A 46029 Suzzara MN Tel./Fax.0376-523039 Tel. H24 335-6192179 E-mail info@procivilesuzzara.it

Incontri informativi “A0″: un modo per conoscere la Protezione Civile

pubblico

La nostra associazione promuove la cultura della protezione civile, della prevenzione in genere e dell’autoprotezione, offrendo al territorio dei diversi Comuni convenzionati l’opportunità di seguire un percorso formativo che permetta a chi interessato di formarsi in materia di protezione civile e sui meccanismi di funzionamento, attivazione e operatività del sistema di protezione civile.

Leggi Tutto

Ricordi ….

amarcord 2_0 jpgQuello che pubblichiamo in questo nuovo appuntamento con il nostro personale "amarcord" di vita associativa, è un articolo della "Gazzetta di Mantova" che ci riguarda, datato Venerdi 9 Novembre 2001 e che rappresenta una delle prime testimonianze pubbliche della nostra presenza e attività sul territorio. 

In quel periodo è ancora molto viva nei cittadini Suzzaresi (molti dei quali entreranno a far parte della associazione) l'esperienza a volte drammatica degli eventi legati alla eccezzionale piena del Fiume Po nell'anno 2000.

Il 2001 rappresenta in un certo senso l'anno della rinascita della associazione ed è tanto il lavoro, la fatica, la passione, che molti di noi investiranno nel cercare di dare alla  comunità Suzzarese un gruppo che possa essere organizzato e preparato ad affrontare le situazioni di calamità e non solo. 

Rileggere questo articolo a distanza di cosi tanto tempo, alla luce dei risultati ottenuti, è come attraversare  un ponte tra passato e presente e stimola in tutti i volontari che hanno creduto negli stessi obbiettivi  un rinnovato impegno nelle attività che caratterizzano il nostro operato.

A presto…

leggi l' Articolo della Gazzetta di Mantova 9 Novembre 2001

 

 

Bollettino “disagio da calore”

Come ogni anno, nei mesi estivi il caldo torrido con temperature e tassi di umidità molto elevati, mette a dura prova la nostra salute specialmente in quei soggetti che per età, condizioni di salute e stato socio-economico sono più suscettibili di subire gli effetti delle onde di calore.

Il Servizio Meteorologico Regionale di ARPA Lombardia emette il bollettino del disagio da calore quotidianamente dal 1 giugno al 15 settembre. I valori forniti da questo bollettino sono calcolati secondo l’indice Humidex che misura la temperatura percepita applicando alla temperatura dell'aria un fattore di correzione connesso all'umidità relativa.

Potete visionare il bollettino al seguente link:
 

 

Amarcord…

amarcord 2004Una delle attività operative che resta sicuramente nella memoria di ogni volontario è la partecipazione alle esercitazioni che si svolgono a livello locale, Provinciale, Regionale e Nazionale ed è appunto con le esercitazioni che parte da oggi una serie di articoli, sul nostro sito, destinati a ricordare momenti, eventi, attività che ci hanno interessato in passato.

Leggi Tutto

Informativa sulle donazioni

Gentile donatore,
la nostra Associazione ha a cuore la corretta applicazione della complessa normativa che agevola le donazioni a favore del non profit. Le suggeriamo di prendere visione delle informazioni sintetiche qui riportate che ci auguriamo possano esserle di aiuto per capire se e in quale misura la sua donazione può permetterle un risparmio d’imposta.

L'Associazione di Protezione Civile "Città di Suzzara" è formalmente una organizzazione di volontariato iscritta alla Sezione Provinciale di Mantova. Registro Regionale del Volontariato N. progressivo 22652.
Sul sito della Regione e negli uffici sia della Regione che della Provincia può trovare conferma del mantenimento di detta iscrizione.

La nostra Associazione, essendo una organizzazione di volontariato iscritta è Onlus di diritto e, alle condizioni che seguono, può farle applicare in alternativa due normative relative alle donazioni.

La prima normativa permette alle persone fisiche donatrici di erogazioni in denaro di detrarre al 26% delle somme fino a erogazione massima di € 2.065,83, ciò comporta un risparmio massimo di € 537,11.
Alle persone giuridiche è invece applicabile la deducibilità entro il limite maggiore tra € 2.065,83 e il 2% del reddito complessivo dichiarato.

L’erogazione deve essere effettuata tramite banca o ufficio postale, o con assegni, carte di debito, carte di credito. Non è ammessa alcuna agevolazione per le erogazioni in denaro effettuate in contanti. In merito alle erogazioni di beni, si rammenta che le stesse (ai fini della deducibilità) sono consentite solo alle aziende e solo per i beni di loro produzione o commercio. Ad eccezione dei beni facilmente deperibili o prossimi alla scadenza, per fruire della deducibilità è necessario seguire una particolare procedura di comunicazione alla DRE e di registrazione contabile ai fini IVA

Di seguito le riportiamo i riferimenti di legge relative alla normativa e le principali indicazioni dell’Agenzia delle Entrate a riguardo.

Detrazione della erogazione:
art 15, c 1, lett. i-bis, DPR 917/86
art. 15, c 3, L n. 96/2012
Circ 168E/98

Deduzione della erogazione
Art 100, lett. h, DPR 917/86
Circ 168E/98

Le rammentiamo che non può detrarsi né dedursi somme maggiori di ciò che ha effettivamente erogato, e che nel complesso non può sommare i differenti regimi agevolativi. In merito ai casi di deducibilità, la informiamo che in caso di indebita deduzione sono triplicate le sanzioni previste dalla legge.

Rimaniamo a sua disposizione per offrirle eventuali chiarimenti, e la invitiamo comunque ad approfondire la materia con un professionista di sua fiducia.