Associazione di Protezione Civile "Città di Suzzara" onlus

Viale Luigi Cadorna 2/A 46029 Suzzara MN Tel./Fax.0376-523039 Tel. H24 335-6192179 E-mail info@procivilesuzzara.it

Le Radiocomunicazioni

reti-radio-elettromagnetismo-Una delle nostre attività

Il nucleo Radioamatori si costituisce contestualmente all’inizio delle attività operative svolte dall’associazione .

Fin da subito appare evidente che le radiocomunicazioni rappresentano uno degli aspetti più importanti delle attività di soccorso e quindi l’esperienza e competenza dei nostri Radioamatori diventa determinante per pianificare la struttura della nascente rete radio civile associativa ed inoltre possono garantire la competenza necessaria alla formazione del personale volontario sul corretto impiego della rete e dei terminali radio a disposizione.

Oggi l’azione di Protezione Civile richiede sempre più preparazione e coordinamento con altre unità di Protezione Civile; pertanto la normale attività del Nucleo Radioamatori si basa su un costante addestramento  degli operatori/tecnici addetti alle radiocomunicazioni e nello stesso tempo gli operatori radio sono volontari operativi formati e multiruolo, inseriti nelle squadre di pronto intervento.

 

L’infrastruttura

Analizzate le caratteristiche del territorio in cui opera l’associazione, i presunti volumi di traffico radio da gestire e il grado di affidabilità richiesto alle apparecchiature impiegate, fin dall’inizio ci si orienta verso l’allestimento di una rete analogica PMR operante in gamma civile e durante questi anni continui sono stati gli investimenti per il potenziamento e miglioramento della rete stessa.

L’hardware

Attualmente l’Associazione dispone di apparecchiature radio a modulazione di frequenza che funzionano su frequenze nella gamma VHF (Very High Frequency), appositamente assegnate dal Ministero delle Comunicazioni per soddisfare le necessità operative dell’Associazione ed inoltre presso la sala radio della associazione è presente il terminale radio base facente parte della rete Regionale che in caso di emergenza consente il collegamento diretto con la sala operativa di Regione Lombardia.

Gli apparati radio impiegati sono di tipo:

  • portatile (MOTOROLA GP360, DP3400)
  • veicolare (MOTOROLA GM900, GM 950)
  • fisso
  • stazioni ripetitrici

Per particolari esigenze di intervento possono essere allestite postazioni radio in qualsiasi luogo, avvalendosi di appositi box completi di apparato radio, antenna, alimentatore e batteria tampone per il funzionamento anche in assenza della tensione di rete.

Particolarmente efficace è il CENTRO MOBILE TRASMISSIONI, struttura autonoma  allestita su roulotte, dotato di apparati radio civile/amatoriale, avente funzioni di gestione delle comunicazioni radio e supporto delle squadre in intervento che può essere portato e reso operativo in poco tempo direttamente sul luogo dell’evento.

La copertura radio del territorio

I segnali che sono emessi dalle stazioni radio in gamma VHF si propagano nello spazio seguendo dei percorsi pressoché rettilinei, per questo la portata del collegamento viene limitata, di norma, in maniera drastica sia dagli ostacoli che da altri fattori.

L’effettiva possibilità di stabilire un collegamento diretto (specialmente verso le zone golenali del fiume Po) fra le stazioni fisse, mobili e portatili è condizionata anche dalla conformazione orografica della zona e dalla presenza dei disturbi radioelettrici.

suzz_01_radio

copertura radio della rete

 

Per incrementare il raggio d’azione dei terminali radio si impiega una stazione radio ripetitrice, la quale essendo ubicata in posizione elevata può ricevere, amplificare e ritrasmettere anche i segnali provenienti da stazioni distanti.

Gli operatori radio

Il nucleo Radioamatori è parte fondamentale del gruppo radio il quale si avvale inoltre della collaborazione di volontari iscritti anche non radioamatori (C.B. e semplici appassionati delle radiocomunicazioni) che affiancando i radioamatori presenti permettono di  garantire l’attività operativa del nucleo stesso.

Attualmente in associazione opera un gruppo di volontari che in piena autonomia gestisce tutti gli aspetti legati alle radiocomunicazioni, coordinato da  IK2VOD Vanni per quanto riguarda la parte tecnica e formativa e da IU2BCO Massimo per il supporto organizzativo.

Category: Attività